Home Racconti Salonicco e Macedonia Greca

Salonicco e Macedonia Greca

by Albore Simone Marino

Penisola Calcidica: SITHONIA

Giornata itinerante alla scoperta della Penisola Calcidica, o meglio ad una delle sue “dita”, Sithonia.
In circa 1.30h arriviamo al piccolo villaggio di Ormos Panagias, dispone di un piccolo porto che viene utilizzato da barche da pesca, il paese è molto popolato dai turisti durante l’estate per la possibilità di effettuare escursioni giornaliere in barca.
Le offerte di escursioni non mancano ed i prezzi sono tutto sommato buoni, noi non siamo riusciti a farle perché i battelli partono la mattina alle 9, poco male perchè ne approfittiamo per girare Sithonia.

Spiaggie di Sithonia

Spiaggie di Sithonia

Ci hanno indicato di visitare Sarti, che dista poco più di 30 minuti da Ormos Panagias, strada facendo ci fermiamo a fotografare diverse spiagge e panorami.
Ecco la particolarità di Sithonia, le spiagge e l’aspetto un po’ selvaggio che la caratterizza dalle altre “dita” della Penisola Calcidica, Kassandra e il Monte Athos.

Sarti, è una piccola cittadina molto carina e famosa per le sue spiagge e mare cristallino. L’offerta alberghiera non manca, così come i negozi, ma è anche ricca di ristoranti e taverne che si affacciano sulla spiaggia, noi abbiamo pranzato presso la Taverna Kotsaris che offre ottime specialità tipicamente greche oltre a pesce freschissimo.

Polpi al sole

Polpi al sole

I piatti che abbiamo preso sono stati Risotto di Mare e Calamaro “Special”, piatti abbondanti, ottimi e a prezzi contenuti, il tutto accompagnato da una splendida vista sul mare.
I gestori ci hanno anche gentilmente offerto un assaggio di alcuni dolci tipici, l’ospitalità sta proprio di casa!

Finito il pranzo facciamo una piccola passeggiata per scoprire la cittadina, segnalo la Karidi beach che è a due passi dal ristorante, è una spiaggia praticamente caraibica a forma di mezzaluna con sabbia bianca molto fine e mare turchese. Ci rimettiamo in auto e in 20 minuti siamo a Kalamitsi, che si trova proprio alla base della penisola di Sithonia. E’ un villaggio di pescatori, l’acqua è trasparente, ha scogli e anche una spiaggia di sabbia bianca su cui si affacciano i ristoranti.

Finito il relax, proseguiamo l’itinerario alla volta di Toroni, famosa per la spiaggia e la trasparenza del mare, ci si arriva in circa 20 minuti di auto.
E’ un piccolo villaggio ideale per una vacanza di totale relax, la principale attrazione come detto è costituita dalla lunga spiaggia sabbiosa, il lungomare presenta numerosi ristoranti tipici e bar più “modaioli”.

Tralasciamo Porto Carras, che è il più prestigioso complesso alberghiero nel nord della Grecia e uno dei più noti in tutta la Grecia, per dirigerci a Neos Marmaras in circa 30 minuti di auto.
Neos Marmaras è forse quella che somiglia di più ad una città, si sviluppa tra i monti ed il mare e le sue strade sono tutte un susseguirsi di sali-scendi. La parte più caratteristica è quella del porto, dove oltre ai pescherecci, si affacciano alcuni ristoranti, da qui poi parte una delle strade principali che è ricchissima di negozi.

Salonicco al Tramonto

Salonicco al Tramonto

Giunge il termine della giornata, in circa 1.30h rientriamo a Salonicco, qui stanchi dal “viaggio itinerante”, decidiamo di passare la serata con una piccola crociera. Qualche giorno fa, nei pressi della Torre Bianca, abbiamo scoperto delle navi che offrono una piccola crociera sul Golfo di Salonicco della durata di 30 minuti al costo della sola consumazione obbligatoria. Quindi un modo economico per fare una crociera, mangiare e godersi un bel panorama magari al tramonto ma soprattutto rilassarsi un po’.

Percorso Salonicco - Neos Marmaras

Mappa da Salonicco a Neos Marmaras

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: