fbpx
Home Turismo Sud Tirol che passione

Sud Tirol che passione

by Albore Simone Marino
0 commento

Come lo scorso anno, nello stesso periodo, ho passato qualche giorno in Alto Adige – Sud Tirol cogliendo l’occasione di partecipare anche questa volta al Merano WineFestival.

Come base ho optato, come la volta scorsa, per Bolzano per l’intera durata del soggiorno, un ottimo punto strategico per raggiungere città come Merano e Bressanone comodamente in treno.

Per andare a Bolzano viaggio con Frecciarossa da Milano fino a Verona per poi prendere il Frecciargento fino alla città altoatesina dove giungo nel pomeriggio, qui mi dirigo poi nella struttura per il soggiorno, rivelatasi purtroppo una cattiva scelta.

Bolzano

Tutti i giorni in cui ho soggiornato a Bolzano, facevo una piacevole passeggiata in centro città, lungo stradine acciottolate e molto caratteristiche, con interessanti palazzi storici lungo la strada.

Oltre ai luoghi principali da visitare nel centro città, sono particolarmente interessanti le facciate di molti palazzi dall’architettura bella ed elegante.

IMG_20191129_164425_796 Sud Tirol che passione

Elegante edificio tra Via Piave e Via dei Conciapelli

Tra i luoghi che non possono mancare in una visita di Bolzano, senza dubbio vi è la Cattedrale, Via dei Portici e Piazza delle Erbe, ma situati fuori dal centro storico, vi sono altrettanti luoghi che meritano di essere visitati.

IMG_20191217_205243_282 Sud Tirol che passione

Monumento alla Vittoria

Un itinerario interessante è quello che parte dal Monumento alla Vittoria (1926), fino a Gries, una frazione di Bolzano.
A Gries vi si trova la maestosa Abbazia dei Benedettini Muri-Gries, il cui nucleo più antico è rappresentato dal castello. Il castello risale al XIII secolo, la vecchia torre principale ora ha la funzione di torre campanaria della chiesa e al suo interno si trova una delle campane più pesanti dell’Alto Adige (circa 5t).

IMG_20191219_075920_244 Sud Tirol che passione

Interno Chiesa di Sant’Agostino

Nella chiesa barocca di Sant’Agostino (1769), a navata unica con sei cappelle, si trovano splendidi affreschi sulla volta della navata, sulla cupola e l’altare.

IMG_20191220_185033_447 Sud Tirol che passione

Vecchia Chiesa Parrocchiale di Gries

A poche centinaia di metri sorge, circondata da un antico cimitero, la Vecchia Chiesa Parrocchiale di Gries (1400) in stile gotico. Al suo interno vi è un altare a scrigno realizzato in legno nel 1470, un vero capolavoro artigianale di arte gotica e un crocefisso romanico del 1200.
Se volete spingervi oltre potete percorrere la Passeggiata del Guncina che arriva fino all’omonimo Castel Guncina, in un percorso tra piante, panorami cittadini e la vista delle Dolomiti.

Anche questa volta mi sono recato al negozio Artigiani Atesini, situato dove si trovano interessanti oggetti di artigianato locale, oltre all’ospitalità e la cortesia del personale. Qui si possono acquistare prodotti realizzati in legno di pino cirmolo, oggetti intagliati ma anche cuscini con trucioli di cirmolo che, grazie alla particolare profumazione di questo legno, ha proprietà rilassanti.

Merano e il WineFestival

Il Merano WineFestival è dal 1992 un appuntamento internazionale immancabile, dove appassionati ed esperti di enogastronomia si incontrano per scoprire le novità del settore nell’elegante Kurhaus di Merano, in un ampio programma di eventi ed iniziative, un progetto costante che mira ad individuare le eccellenze enogastronomiche italiane.

IMG_20191112_214327_812 Sud Tirol che passione

Kurhaus di Merano

Quest’anno tra le oltre 950 case vitivinicole che vi partecipano, si trovano le 2900 etichette premiate con Award Rosso e Award Gold (tra queste le 100 eccellenze Award Platinum) la parte gastronomica vede anche partecipare i 363 prodotti premiati.

Per celebrare i 500 anni dalla scomparsa, è stato istituito un tributo dedicando uno spazio a Leonardo Da Vinci, un percursore in ambito vitivinicolo.

Due le novità nell’area vitivinicola, i vini in Anfora, affinati nel modo più antico e vini in Vulcano, con 28 vini prodotti in territorio vulcanico.

Centinaia le proposte nella zona della Gourmet Arena, tra queste ho ritrovato con piacere il Salumificio Patrone che anche quest’anno presentavano i loro ottimi salumi di suino e di cinghiale e una novità, il Salame con Tartufo.
Il Salame al Tartufo è molto piacevole, il sapore del pregiato fungo viene percepito immediatamente e non annoia.
Il Salumificio Patrone è una piccola realtà artigianale toscana che dal 1992 produce prodotti tradizionali della Maremma.

IMG_20191123_184028 Sud Tirol che passione

Salame di Cinghiale, Salumificio Patrone

E’ stato anche un piacevole ritrovare la Pasticceria Loison, azienda artigiana dolciaria vicentina fondata nel 1938.
Il loro spazio è sempre ricco di gustosi prodotti come Panettoni, biscotti ed eleganti confezioni, ottime idee regalo.
Tra le doverse varietà dei biscotti, ho assaggiato quelli al caffè e quelli alla pera, una piacevolezza dal sapore autentico e unico.

Biscotti Sud Tirol che passione

Biscotti Pasticceria Loison al caffè

Il Merano WineFestival è un vero e proprio viaggio a 360° tra sapori e profumi.

Dopo il WineFestival colgo l’occasione di visitare posti particolari della città, cercando di scoprire quei luoghi che non avevo visto lo scorso anno, così seguendo la segnaletica percorro una delle passeggiate e costeggio il fiume Passirio.

Passeggiata Sud Tirol che passione

Passegiata Gilf

La Passeggiata d’Inverno si collega con la Passegiata Gilf lungo una delle due sponde del fiume Passirio, molto interessante perchè lungo il percorso vi è un antico ponte romano e un giardino subtropicale molto particolare, oltre ad una splendida vista sulla Gola della Gilf.

IMG_20191122_184017_136-1 Sud Tirol che passione

Scorcio sul fiume Passirio

Un cosa interessante è che qui si trova il punto in cui si separano la placca tettonica Adriatica da quella Euroasiatica. Proseguendo il percorso si può procedere lungo la Passeggiata Tappeiner oppure verso Lazago.

IMG_20191125_182757_723 Sud Tirol che passione

Giardino Subtropicale

Bressanone

Bressanone è la città più antica del Sud Tirol ed comodamente raggiungibile da Bolzano in treno in circa 30 minuti.
L’antica città episcopale combina una atmosfera medievale-barocca con uno stile di vita moderno e un affascinante mondo alpino che la circonda.

IMG_20191110_102025-1 Sud Tirol che passione

Giardino di Corte

Il centro storico cittadino lo si raggiunge in circa 10 minuti a piedi dalla stazione, la prima attrattiva che offre Bressanone è il Giardino di Corte (1831), giardino del Palazzo Vescovile (XIII sec.) una delle corti più suggestive d’Europa oggi divenuto il Museo Diocesano.

IMG_20191110_102329-1 Sud Tirol che passione

Palazzo Vescovile

Decido di passeggiare lungo il perimetro del cuore del centro storico, percorrendo Via Bastioni Maggiori dove non molto distante si trova il Museo della Farmacia, dove al suo interno sono raccolti strumenti e confezioni che testimoniano oltre 400 anni di storia della farmacia.

IMG_20191110_112143 Sud Tirol che passione

Rione Stufles, chiesa dell’Angelo Custode

 

Da qui, incastonato a cuneo tra il fiume Isarco e Rienza, si raggiunge il rione Stufles, il più antico di Bressanone, un vero gioiello di architettura medievale tutelato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del MiBACT (Min. Beni, attività culturali e turismo). Fiore all’occhiello del rione è la piccola chiesa dell’Angelo Custode (1712), abside romana di una antichissima cappella.

Municipio Sud Tirol che passione

Municipio

Tornando nel centro storico si giunge in Piazza Duomo, una piazza immensa dove nel periodo di Natale sorgono i famosi mercatini, nella piazza sorge anche il Municipio e altre chiese, incredibilmente attaccate al Duomo formando quasi un unico complesso.

IMG_20191110_113621-1 Sud Tirol che passione

Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo

La Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo (XI sec.) è in stile romanico con abside (XV sec.) e navata gotiche (XVI sec.). All’interno si trovano affreschi barocchi del 1750 ed altari di diverse epoche e stili artistici, il crocefisso è del XVI secolo mentre l’organo risale al 1740. La torre campanaria (1459) racchiude 7 campane e con i suoi 72 metri di altezza risulta essere uno dei simboli della città. Lo spazio verde che si trova tra la chiesa ed il duomo era fino al 1792 un cimitero, lungo le pareti del porticato (XVIII sec.) vi si trovano lastre tombali di canonici e nobili, al centro del giardino vi è la lanterna cimiteriale in pietra in stile gotico (1483).

IMG_20191110_114508-1 Sud Tirol che passione

Ex cimitero

Il Duomo di Bressanone (X sec.) è il simbolo maestoso della città, ha rifacimenti in stile romanico del 1200 costituiti dalle tre navate e i due campanili e successiva costruzione una barocca del 1750 circa.  L’interno è sfarzoso e realizzato con 33 differenti marmi pregiati, al centro della navata si trova un affresco di circa 200mq che rappresenta l’Adorazione dell’Angelo.

IMG_20191110_113553-1 Sud Tirol che passione

Duomo di Bressanone

Il chiostro del Duomo di Bressanone (XIV sec.) è famoso soprattutto per gli splendidi affreschi tardo gotici del periodo tra il 1390 e il 1500.
Il complesso del chiostro è formato dal Duomo di Bressanone, dalla Cappella di San Giovanni e dalla Chiesa della Madonna.

IMG_20191110_114935 Sud Tirol che passione

chiostro del Duomo

Poco distante si trova anche il Seminario Maggiore di Bressanone (1764) sede dell’Istituto Teologico Accademico. Il maestoso edificio ha preziosi ornamenti fatti con materiali nobili e creazioni artistiche che ne fanno una grande opera d’arte. La Cappella e l’ospizio “Sanctae Crucis in insula” sono stati fondati nel 1157 dal capitolo del Duomo di Bressanone.

IMG_20191110_124400 Sud Tirol che passione

Seminario Maggiore di Bressanone

Poco distante vi è Via Portici, la caratteristica via commerciale porticata con eleganti e colorati edifici del XV e XVI secolo. In Via Portici Maggiori si rimane colpiti dalla bellezza della Casa Goreth Pfaundler (1581), palazzina affrescata e decorata da grate ornamentali in ferro battuto, riassume elementi rinascimentali e dello stile tardogotico.

IMG_20191110_111245 Sud Tirol che passione

Casa Goreth Pfaundler

Spostandosi poco fuori dal centro storico, si può visitare il Convento e Chiesa dei Frati Cappuccini, (1340) dedicata a Santa Caterina, donata nel 1603 ai Cappuccini, la chiesa nuova e il convento furono completati nel 1630.

IMG_20191110_121059 Sud Tirol che passione

Convento e Chiesa dei Frati Cappuccini

Proseguendo si raggiunge poi la Chiesa del Convento delle Clarisse e dei Francescani , chiesa e convento fondati dalle Clarisse nel 1235, chiesa dedicata a Santa Elisabetta d’Ungheria. Successivi ampliamenti e restrutturazioni sono state svolte nel XV e XVII secolo.

IMG_20191110_120409 Sud Tirol che passione

Chiesa del Convento delle Clarisse e dei Francescani

copyscape-seal-blue-120x100 Sud Tirol che passione

Please follow and like:
icon_Follow_en_US Sud Tirol che passione 0
2k
en_US_save Sud Tirol che passione20
Express your opinion

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: