Dai mosaici di Spilimbergo al San Daniele

Alla scoperta del Friuli Venezia Giulia - Parte 3

by Albore Simone Marino

Fagagna, dove vivono le cicogne

Fagagna è un piccolo borgo nella lista dei “Borghi più belli d’Italia“, che sorge su un colle da cui si può ammirare il paesaggio circostante che spazia dalla pianura alle colline.

"<yoastmark

Il fulcro del borgo è la collina dove sorgeva l’antico castello, che si può raggiungere a piedi partendo dal Palazzo Municipale attraverso vicolo Morcjùte e via Cecconaia.

Porta Sinagoga

Porta Sinagoga

Ci si imbatte in Porta Sinagoga (XIII-XVI sec.) l’unica delle tre porte di accesso della seconda cinta muraria, giunta ai giorni nostri.

"Castello

Giunti in cima si trovano i resti del Castello, abbandonato nel corso del ‘400 e successivamente distrutto a seguito di un incendio e dal terremoto nel 1511.

Il castello rivestì un ruolo importante nelle vicende dello Stato patriarcale, soprattutto durante i secoli XIII e XIV.
I ruderi più antichi visibili oggi risalgono al XII secolo circa.

Chiesetta di San Michele Arcangelo

Chiesetta di San Michele Arcangelo

Nel pianoro del castello vi si trova anche la Torre Castellana con l’orologio, divenuta un campanile e la Chiesetta di San Michele Arcangelo (XIII sec.), che si presume abbia origini longobarde.

La chiesetta presenta una facciata asimmetrica e un torrione ricavato da una struttura del maniero, all’interno sono conservate opere del XVI-XVIII secolo.

Un luogo interessante, poco distante dal colle del castello, è il Museo della vita contadina, situato all’interno di una tipica dimora friulana di campagna del XVII secolo, che racconta la vita contadina della zona tra il XIX e XX secolo.

Non lontano dalla cittadina si trova l’Oasi Naturalistica dei Quadris, un’area paludosa protetta di circa 62 ettari, dove è stato avviato dalla fine degli anni ’80 il progetto per il reinserimento della Cicogna bianca.

Questa specie non nidificava più in Italia da decenni, preferendo le rotte migratorie verso Spagna e Medio Oriente.

Negli anni si sono sviluppate altre iniziative importanti che hanno coinvolto l’Ibis eremita (specie in via di estinzione) e l’introduzione dei Konik, una razza di pony semi-selvaggia europea.

Attualmente l’oasi ospita circa 80 esemplari di Cicogna bianca e circa 150 Ibis eremita.

La Corsa degli Asini

Dal 1861 ogni prima domenica di Settembre, in Piazza Unità d’Italia a Fagagna, si svolge la tradizionale “Corse dai Mus” (la Corsa degli Asini).

Gli asini con al seguito carretto e fantini, svolgono una gara in batterie con eventuali qualificazioni e la finale.

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.