Assisi, nella città di San Francesco

by Albore Simone Marino

Siamo giunti alla fine del nostro girovagare per l’Umbria, tra città e borghi noti e meno conosciuti, una meta che non potevamo certamente saltare è Assisi, città natale di San Francesco e Santa Chiara.

Assisi

Assisi, costruita con la tipica “pietra rosata” del Subasio, è iscritta dal 2000 nella lista dei siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

Centro storico di Assisi

Centro storico di Assisi

La città si trova sopra la cima di un colle ed è sviluppata in lunghezza, è conosciuta a livello mondiale per essere il centro universale del messaggio francescano di pace e fratellanza.

Basiliche di San Francesco

Basiliche di San Francesco

Il luogo simbolo di Assisi è senza dubbio le Basiliche di San Francesco (1228-1253), il complesso è formato da due chiese sovrapposte e indipendenti (Basilica Inferiore e Basilica Superiore) oltre ad una cripta.
La cripta (1818), conserva la tomba con le spoglie di San Francesco e nelle nicchie all’angolo le spoglie di 4 compagni del Santo.
Entrambe le Basiliche presentano importanti opere artistiche di alcuni illustri autori, tra questi Cimabue e Giotto.

Ci tornano purtroppo in mente le immagini del 26 Settembre 1997, quando un forte terremoto fece crollare parte delle volte della Basilica Superiore e persero la vita 4 persone.
La Basilica Superiore subì ingenti danni, gli affreschi medievali furono ridotti in migliaia di frammenti, vennero avviati i lavori di restauro terminati in tempi molto brevi.

Ogni giorno circa 20.000 pellegrini si recano alla Basilica di San Francesco d’Assisi.

NOTA: All’interno delle Basiliche di San Francesco è severamente vietato filmare e fotografare

Basilica di Santa Chiara

Basilica di Santa Chiara

Degna di nota anche la Basilica di Santa Chiara (1257), “sorella” e amica di San Francesco.
L’architettura è ispirata alla Basilica Superiore di San Francesco, realizzata in sile gotico con facciata a strisce alternate in pietra bianca e rosa del Subasio. All’interno della chiesa si trova il prezioso Crocifisso di San Damiano (XII sec.), che secondo la tradizione, parlò a San Francesco.
Nella cripta realizzata nel 1850, sono raccolte all’interno di una “statua sarcofago” le spoglie di Santa Chiara. Dalla piazza della Basilica si può godere di un panorama suggestivo sulla vallata.

Cattedrale di San Rufino

Cattedrale di San Rufino

Non molto distante dalla Basilica di Santa Chiara, si trova la Cattedrale di San Rufino (1029) che presenta una splendida facciata romanica ricca di elementi.
L’interno ha subito diversi rifacimenti durante il Rinascimento, dell’epoca originaria è rimasta solamente la fonte battesimale nella quale furono battezzati San Francesco, Santa Chiara e Federico II di Svevia.

Anche girando per le strade di Assisi si avverte una sensazione di pace e accoglienza, data forse dalla particolarità di questo luogo sacro.

Ultima tappa della vacanza umbra, nella prossima pagina Corciano

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.