Budapest, la Capitale Magiara

by Albore Simone Marino

Per festeggiare il Capodanno, decidiamo di partire alla volta di Budapest, Capitale dell’Ungheria.
Il viaggio di andata è con la compagnia AirDolomiti per Monaco, da lì un successivo volo Lufthansa ci porterà a destinazione. Fortunatamente riusciamo ad evitare lo sciopero che ha investito il personale di terra dell’aeroporto milanese, portandoci dietro però un ritardo di circa mezz’ora, a causa di problemi con le carte di imbarco per molti viaggiatori. La vacanza inizia per noi con una nota positiva: il tragitto Monaco-Budapest è in Business Class (probabilmente come forma di scusa della compagnia per il ritardo procurato…), molto apprezzato quindi il servizio di ristorazione assai più ricco e prelibato rispetto a quello destinato ai passeggeri in Economy.

Panorama notturno

Panorama notturno

Atterriamo a Budapest verso le ore 17, da qui ci informiamo per il raggiungimento dell’hotel CEU Residence and Conference Center, sito nella periferia orientale della città, con i mezzi pubblici.
Dall’aeroporto è presente un bus espresso (linea 200E) che porta alla fermata della metropolitana più vicina, la Kobania Kispest (capolinea Metro 3) in circa 30 minuti. In aeroporto cambiamo i primi euro nella valuta locale (il Fiorino Ungherese), ad un cambio che però non è conveniente, un 10% sotto la quota ufficiale.

N.B.: Si consiglia di cambiare pochi euro in aeroporto (giusto per le prime spese di trasporto), e di usare i numerosi punti in città per cambiare gli euro.

Giungiamo in hotel alle 19 circa, svanisce pertanto l’idea di visitare le ultime ore dei mercatini di Natale che avrebbero chiuso alle 20 del 30 Dicembre.

La camera è modesta, ma comoda e pulita. Il servizio per il cambio asciugamani è quotidiano e più che soddisfacente e non rileviamo alcuna nota negativa.
L’hotel è situato su una strada principale a percorrenza veloce, Kerepesi utka, affiancata da una linea ferroviaria, che però non ha stazioni di fermata nelle vicinanze, è pertanto consigliabile l’utilizzo di un bus (linea 45, fermata in prossimità dell’hotel), che porta in poche fermate alla stazione di Ors Vezer Ter (capolinea Metro 2).
Abbiamo scelto di percorrere questo tratto sempre a piedi (circa 25 minuti) come “riscaldamento muscolare” per le lunghe passeggiate del centro città.

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.