Home Racconti Andalucia, dove il Marocco incontra l’Europa

Andalucia, dove il Marocco incontra l’Europa

by Albore Simone Marino

Dopo un’attenta ricerca sui tradizionali motori di ricerca dei soggiorni estivi, in particolare dei voli, prediligiamo la Spagna come destinazione delle nostre vacanze estive, in particolar modo optiamo per l’Andalucia, una vera perla nel Mediterraneo ricca di tesori e di storie di popoli.

L’ultimo viaggio nella penisola iberica è stato sì a Porto (Portogallo), ma come meta estiva dobbiamo tornare all’estate 2009, quando andammo a Valencia (Spagna).

La storia dell’Andalusia è il risultato di un processo complesso che raccoglie nell’arco del tempo popoli e culture diverse, nonché diverse realtà socio-economiche e politiche, quali ad esempio, cartaginesi, romani, bizantini e musulmani.

Voliamo alle ore 18.00 da Milano Malpensa con easyJet alla volta di Granada, durata del volo 1.30h circa.

L’aeroporto di Granada è di modeste dimensioni e ospita voli per lo più interni al Paese, dai monitor si denota che la tratta da/verso Barcellona è la più frequente. Dal piazzale esterno all’aeroporto attendiamo, nell’area dei bus, la navetta della compagnia che usufruiremo per il noleggio auto, la Gold Car.

L’auto a nostra disposizione sarà una Ford Focus, quasi nuova con appena 7000 Km percorsi, decisamente l’auto migliore che abbiamo mai noleggiato.

Arriviamo a pomeriggio inoltrato, per via della longitudine e del fuso orario pari a quello Italiano, troviamo ancora un discreto Sole e una temperatura da caldo pomeriggio estivo. Soggiorneremo per una sola notte direttamente a Granada all’Hostal Salvador.

La posizione dell’hotel è centrale, per chi viene qui in auto attenzione al traffico notevole, soprattutto nelle arterie attorno al centro città (il centro è a tratti vietato dalle 7:00 alle 22:00 per i non residenti eccetto i turisti che vi pernottano). Nel centro città inoltre le strade secondarie sono strette e a senso unico e non permettono il parcheggio, sono però presenti diversi parcheggi pubblici a prezzi onesti.

La camera è di dimensioni piuttosto ristrette, i due letti occupano praticamente tutto lo spazio, ma nel complesso diamo la sufficienza alla struttura (non indicato per soggiorni prolungati).

Riposti i bagagli pensiamo già di avventurarci nella città alla ricerca di un posto dove cenare.

Optiamo per una catena locale di panini e hamburger, The Good Burger (TGB), che per coincidenza offre al Giovedì un doppio panino con hamburger al prezzo di uno solo, può essere accompagnato con patatine, inoltre la bevanda è refill, quindi “All you can Drink”.

Municipio di Granada

Municipio di Granada

Finita la cena proseguiamo per uno dei viali principali, degna di nota la Piazza del Municipio, poi raggiungiamo anche la vicina Cattedrale che illuminata di sera è davvero uno spettacolo.

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: