Home TrasportiVoli Cobalt, l’ennesima compagnia in fallimento

Cobalt, l’ennesima compagnia in fallimento

by Albore Simone Marino
0 commento

Le notizie di soli pochi giorni fa, riportavano che Cobalt, compagnia aerea low-cost della Repubblica di Cipro, fosse in trattativa con nuovi potenziali investitori, in quanto i principali sostenitori cinesi hanno difficoltà a iniettare fondi nell’azienda.

Il principale azionista della compagnia aerea è AJ Cyprus (che detiene il 49% delle azioni), di proprietà di Chinese Avic Joy Air.

All’inizio di Ottobre è circolata la voce secondo cui Cobalt si trovava ad affrontare problemi di cassa dopo che due aeromobili erano stati bloccati per due giorni, la causa sembrerebbe dovuta al mancato pagamento del canone di leasing.

Fonti interne alla compagnia attribuivano i problemi di liquidità alle difficoltà degli investitori cinesi nell’esportazione di capitali a causa delle restrizioni del Governo cinese.

L’annuncio del fallimento

La mancanza di investitori, hanno costretto la compagnia ad annunciare il fallimento in una nota del 17 Ottobre.

“È con grande dispiacere che dobbiamo informarla che Cobalt Air cesserà tutte le operazioni a mezzanotte del 17 Ottobre 2018 e entrerà in amministrazione, dopo 2 anni e 3 mesi di operazioni. E’ un giorno triste per tutti i dipendenti e passeggeri di Cobalt Air. La società ha lavorato senza sosta negli ultimi mesi per garantire il finanziamento a lungo termine della compagnia aerea. Questa è un’enorme delusione dopo l’incredibile duro lavoro e dedizione profusi nella costruzione della compagnia aerea. Vorremmo esprimere il nostro rammarico per gli eventuali disagi causati da questa decisione improvvisa a tutti i nostri passeggeri. La società vorrebbe ringraziare sinceramente tutti i suoi dipendenti per il loro duro lavoro e dedizione, i loro clienti per anni di leale supporto e i fornitori per la loro cooperazione nel corso degli anni“,

Molti passeggeri, sono stati costretti a rimanere a terra a Cipro e all’estero, così come coloro che avevano i biglietti per i giorni seguenti.
Non è chiaro quanti passeggeri siano stati colpiti, ma giovedì c’erano 9 voli programmati in arrivo e altri 9 in partenza all’aeroporto di Larnaca.

Mentre i passeggeri a terra si sono affrettati a cercare voli alternativi per raggiungere le loro destinazioni, il Governo di Cipro ha detto che compenserà i possessori di biglietti Cobalt Air che volano da/per l’isola del Mediterraneo su altri vettori.

Nel frattempo Ryanair, Wizz Air e Cyprus si sono offerte di aiutare i passeggeri colpiti con tariffe agevolate.

I sostenitori cinesi della compagnia aerea avevano assicurato il mese scorso che avrebbero continuato a finanziare Cobalt, anche se la compagnia aerea ha continuato a perdere denaro.
Il tentativo di iniettare denaro fresco da nuovi investitori è fallito, costringendo così la compagnia a chiudere le operazioni,

Il Governo di Cipro ha respinto gli appelli della compagnia aerea per avere più tempo a trovare investitori mentre ritirava la licenza operativa del vettore. Una sospensione temporanea è stata esclusa perché non c’era alcun segno di un solido piano di salvataggio. Sebbene la licenza della compagnia aerea sia stata revocata, può riprendere le operazioni una volta trovato il finanziamento necessario.

Collegamenti con Cipro

La chiusura di Cobalt ha causato una reazione al mercato con aumenti dei prezzi.
Il Ministro dei Trasporti Vasiliki Anastasiadou afferma che l’aumento è temporaneo fino a quando il mercato si stabilizzerà e il divario sarà colmato da altre compagnie aeree.
Per quanto riguarda il costo dello Stato per il fallimento di Cobalt, circa 2 milioni di euro dovrebbero essere pagati alle agenzie di viaggio per il rimpatrio dei passeggeri.
A poco a poco, la perdita economica per lo Stato può arrivare fino a 20 milioni di euro, tenendo conto, tra le altre cose, del pagamento della disoccupazione ai dipendenti e delle tasse che Cobalt non pagherà più.

Ora il problema è colmare anche la lacuna nel mercato del trasporto aereo locale, Cobalt deteneva il 7,5% del traffico aereo passeggeri da/per Cipro, trasportando oltre 800 mila passeggeri all’anno.

Tre voli per le città europee sono stati colpiti dal fallimento di Cobalt e dovrebbero essere problematici, dal momento che ora sembrano più distanti per i passeggeri che devono fermarsi in un altro aeroporto prima di raggiungere la loro destinazione.

Con Cobalt il volo diretto da Larnaca a Parigi, ci impiegava 3 ore e 30 minuti, ora ci vogliono ben 7 ore, così come sono aumentate le ore dei collegamenti per Madrid, Dublino ed Abu Dhabi, senza conisiderare le tratte intercontinentali.

Circa 70 compagnie aeree volano a Cipro, l’isola è collegata con 40 Paesi e 120 destinazioni.

Cobalt

La compagnia aerea low-cost ha iniziato a operare nel 2016, ha registrato perdite per l’anno 2017.
La sua flotta era composta da 2 Airbus A319 (144 posti) e 4 Airbus A320 (156 posti) tutti in leasing.

Cobalt ha iniziato a volare nel 2016 sulla scia del crollo della compagnia aerea Nazionale Cyprus Airways, fallita a Gennaio 2015. È stata riconosciuta come la migliore compagnia aerea di startup per il 2017 dagli analisti del settore CAPA-Center for Aviation.

Cobalt Air ha servito 23 destinazioni e 13 Paesi ed impiegava circa 200 persone. la maggior parte provenienti dal fallimento di Cyprus Airways.

Express your opinion

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.