Rovereto e Ala, nei luoghi della Grande Guerra

Weekend lungo in Trentino - Parte 2

by Albore Simone Marino

Centro storico di Rovereto

Ringrazio fin d’ora l’Ufficio Informazioni Turistiche di Rovereto per la cortesia, disponibilità e il materiale fornitomi.

Rovereto si raggiunge comodamente in treno da Trento in circa 15 minuti, il centro storico della città è raggiungibile con una bella e tranquilla passeggiata.

Rovereto vanta importanti palazzi storici, tra questi vi è Palazzo Todeschi (XVIII sec.) dove nel Natale 1769 Mozart tenne il suo primo e molto apprezzato concerto italiano, alla presenza dell’alta borghesia cittadina.

Palazzo Pretorio

Palazzo Pretorio

La sede del Municipio di Rovereto si trova nell’elegante Palazzo Pretorio (XV-XVIII sec.), caratterizzato dall’ampia “doppia facciata”, quella porticata del Quattrocento e l’altra Settecentesca.

Palazzo del Bene

Palazzo del Bene

L’edificio più ricco e magnifico per le sue decorazioni è Palazzo del Bene (XV sec.), la facciata è elegantemente affrescata  con decorazioni che rappresentano le stagioni. Oggi è sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Chiesa di S. Maria del Carmine

Chiesa di S. Maria del Carmine

Attraversando il Ponte Forbato (1840), opera in pietra sul torrente Leno non molto distante dal Municipio, si raggiunge dopo circa 500 metri la Chiesa di S. Maria del Carmine (XVII sec.), è tra le chiese più antiche della città.

Da qui, tornando verso il centro storico è impossibile non vedere il Castello di Rovereto (XIV sec.), sorto in posizione strategica sulla cima di un colle roccioso sulla sponda del torrente Leno. Sotto il dominio veneziano fu una fortezza militare difensiva, dotata di una robusta cinta muraria e bastioni per alloggiare decine di cannoniere. In passato ha custodito la Campana dei Caduti, in una delle sale delle sue sale è visibile il modello originale in gesso.

Chiesa di San Marco

Chiesa di San Marco

Poco distante e non lontano dalla Torre Civica, si raggiunge la sgargiante barocca Chiesa di San Marco (XV sec.), sulla cui facciata spicca la statua in pietra del Leone di San Marco, testimonianza dell’antica dominazione della Serenissima Repubblica di Venezia.

Potrebbe piacerti anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.